mercoledì 1 febbraio 2012

Ronny Jordan Trio al Blue Note di Milano

Il trio del chitarrista Ronny Jordan sarà protagonista per 3 giorni (2/3/4 febbraio) al Blue Note di Milano.
Ronny Jordan, nato a Londra nel 1962, si avvicina alla musica sin dalla tenera età di quattro anni, suonando la chitarra e cantando in Chiesa ed ascoltando i dischi di Sam Cooke, Louis Armstrong, Nat King Cole, i Beatles e musica gospel. Verso la metà degli anni Settanta, i suoi gusti musicali si orientano verso Herbie Hancock, Return to Forever, i Crusaders e i grandi chitarristi jazz: Wes Montgomery, George Benson, Kenny Burrell e Grant Green, alla musica dei quali rende omaggio con la sua attuale band, composta da Mark Sherman al piano, Wayne Batchelor al basso e Israel Bannerman alla batteria. 
La svolta nella carriera artistica di Jordan avviene nel 1990, dopo aver sentito un disco hip-hop: nel 1991 firma con la Universal Island e debutta con “The Antidote” (1992), in cui appare l’hit di Miles Davis “So What”, riletto in chiave moderna. La sua composizione ‘After Hours’ è ormai diventata un classico. 
Ronnie Jordan ha pubblicato cinque album per la Blue Note Records, N-Coded Music e Universal Island. Nominato per il Grammy nel 2001 per ‘A Brighter Day’, Jordan ha compiuto diversi tour nell’ultima decade, partecipando ad importanti festival in Africa, Asia, Australasia e America. Con uno stile in grado di spaziare dal soul jazz all’hip hop al funk, Jordan è uno dei più celebrati chitarristi jazz del mondo.
La formazione con la quale si presenterà a Milano è composta da Ronny Jordan alla chitarra, Melvin Davis all'organo hammond e David Moore alla batteria.
Per informazioni: www.bluenotemilano.it

Ecco il video di Ronny Jordan che presenta la sua versione di So What:

Nessun commento:

Posta un commento