lunedì 16 gennaio 2012

Stefano Bollani a Bologna

Questa sera al Teatro Manzoni di Bologna alle ore 20,30, recital per piano solo di Stefano Bollani, che presenta Carta bianca - Dalla classica al jazz. Due mondi si incontrano.
Musica in sospensione nella penombra del palco con Stefano Bollani che scova contaminazioni contemporanee con la profonda leggerezza che il suo genio impone: tra classica e jazz, Gershwin e Ornette Coleman, canzoni e Stravinskij. E’ il recital che il funambolico performer terrà questa sera, primo appuntamento dell’anno per I concerti di Musica Insieme. 
Nell’universo della musica i mondi possono solo incontrarsi. Che quella dei suoni sia arte che non conosce confini e che i musicisti vestano piu` che volentieri i panni degli esploratori è ormai un’evidenza storica. E che ci siano stati luoghi e momenti in cui nella pentola della musica siano stati versati gli ingredienti piu` diversi, ottenendone sempre pietanze gustose, è questo pure fatto acclarato.
Manhattan all’inizio del XX secolo e per gli anni che seguiranno è uno di questi luoghi. Lì la fusione tra jazz e tradizione classica europea ha generato mondi nuovi, che ancora oggi generano a loro volta altre cosmogonie. Fin dagli inizi i pianisti sono stati tra i più sensibili interpreti di queste trasformazioni, il loro strumento del resto è posto esattamente al confine. Una scia lunghissima, e luminosissima, che oggi in Italia trova in Stefano Bollani un astro particolarmente brillante. Tra ironia e sapienza, serio e giocoso, il pianista fiorentino ben rappresenta oggi appunto la poliedricita` caleidoscopica, nata dall’incontro, avvenuto ormai piu` di cent’anni fa, di quei mondi.

Questo video è un estratto del concerto che Bollani ha tenuto a Forlimpopoli per Artusi Jazz 2011, il 18/06/2011:

Nessun commento:

Posta un commento