giovedì 19 gennaio 2012

Michael Blake “Fracas” 5et a Ferrara

Dal 20 gennaio il Torrione San Giovanni ospiterà la seconda parte della stagione invernale di Ferrara in Jazz 2011-2012, con un programma ricco di appuntamenti e di novità di rilievo, per una proposta che vuole offrire al pubblico non soltanto musica jazz, ma contaminazioni e incroci culturali innovativi e interessanti.
Per la riapertura del Jazz Club di Ferrara, venerdì 20 gennaio è in programma il concerto del Michael Blake “Fracas” 5et.
Il quintetto Fracas è la reunion band dello storico album di Michael Blake “Kingdom of Champa”, opera prima intrisa di free funk che vedeva riuniti molti dei massimi esponenti della scena downtown newyorchese. Si tratta di un gruppo stellare composto, oltre che dal leader da: Steven Bernstein, il virtuoso trombettista dei Sex Mob's, dal batterista Billy Martin dei MMW, dal bassista di Bill Frisell Tony Sherr e dal maestro della slide guitar David Tronzo.
Nel 1997 il sassofonista e compositore Michael Blake radunò insieme alcuni dei più influenti musicisti di New York per registrare il proprio disco di esordio dal titolo “Kingdom of Champa”. La sessione che ebbe un successo critico straordinario vedeva impegnati nove spettacolari improvvisatori della scena “downtown”. Tra di essi figuravano il virtuoso trombettista slide Steven Bernstein, che poi divenne leader dei leggendari Sex Mob's, il batterista Billy Martin dei Medeski Martin & Wood, il guru della slide guitar David Tronzo e il bassista Tony Sherr, compagno di sempre delle formazioni di Bill Frisell. Tutti i sopracitati musicisti avevano suonato assieme nei Lounge Lizard, lo storico gruppo di John Lourie che aveva fortemente influenzato il sound degli anni '80 della Grand Mela. Come anticipazione del concerto che celebrerà i 15 anni della storica incisione (Teatro Manzoni di Milano – dom 22 gennnaio) Blake ha pensato, in esclusiva per il Torrione, di presentarne un'anteprima in forma di quintetto. E' così che assisteremo a brani originali e musica improvvisata in compagnia di questa band che è ormai parte della storia del jazz contemporaneo e che riesce a coniugare differenti influenze dal jazz al funk al free.

Tra i prossimi concerti in programma nei mesi di gennaio e febbraio, segnaliamo; Ellery Eskelin Trio il 27 gennaio, Marc Turner 4et il 4 febbraio, Sam Yahel Trio il 10 febbraio, Tiziana Ghiglioni “Songs” 5et l'11 febbraio, Ray Mantilla Latin Tinge 4et il 17 febbraio, Bennie Maupin 5et il 18 febbraio e Bill Carrothers Trio il 24 febbraio.

Nessun commento:

Posta un commento