sabato 21 gennaio 2012

Le Querce Jazz a Catanzaro

Quattro grandi nomi del panorama internazionale arricchiranno il programma della quinta edizione de “Le Querce Jazz”. 
La kermesse si aprirà il 2 febbraio con il pianista Uri Caine alla guida del suo nuovo trio formato dal bassista John Hébert e dal batterista Ben Perowsky, reduce dalla realizzazione del cd “Siren” (Winter&Winter). Uri Caine si è guadagnato notevole fama nell’ultimo decennio, sia per l’eccellenza del suo pianismo, sia per la capacità di trascendere lo specifico jazzistico ricreando testi del classicismo occidentale per piccola orchestra jazz. 
Si proseguirà il 21 febbraio con il quintetto del leggendario percussionista Ray Mantilla che fin dagli esordi ha proposto un repertorio ispirato alle radici musicali afrocubane. 
Il 1° marzo sarà protagonista il sax tenore di Jerry Bergonzi. Applaudito in tutto il mondo in festival, sale da concerto e locali jazz, Bergonzi è stimato per la sua dedizione alla musica jazz ben documentata da una vasta discografia. 
Gran chiusura al museo MARCA il 21 marzo con il trio di John Abercrombie, da diversi decenni uno dei più significativi chitarristi jazz attivi sulla scena mondiale che è riuscito a coniugare l'evoluzione delle tecniche sonore e strumentali con il significato autentico dell'espressione jazzistica. 
Per il presidente della Provincia di Catanzaro, Wanda Ferro, si tratta di una manifestazione in crescendo che “offre un’incredibile opportunità ai tanti appassionati di jazz, così come alle istituzioni che possono riempire i contenitori culturali con eventi di qualità”. 
Anche il presidente della Camera di Commercio catanzarese, Paolo Abramo, ha parlato di un “programma ricco che rispetta gli obiettivi prefissati – ha detto -, nella consapevolezza di aver raggiunto un alto livello di eccellenza”

Nessun commento:

Posta un commento