martedì 27 dicembre 2011

Rassegna Jazzitalia 2012 a Gioia del Colle (Ba)

La seconda parte dell’Ottava stagione della “Rassegna Jazzitalia” del Jazz Club Ueffilo ha un respiro internazionale. Quattro tanto esclusivi quanto prestigiosi appuntamenti con la scena jazzistica mondiale, sempre con la direzione artistica di Marco Losavio e Alceste Ayroldi.
Spetta al jazzista italiano più conosciuto nel mondo Enrico Rava, con il suo progetto Tribe, aprire domenica 22 gennaio la sessione 2012 della rassegna. Il trombettista triestino presenterà il suo ultimo lavoro discografico da poco licenziato dall’ECM e già al centro dell’attenzione della critica musicale. Con Enrico Rava sul palco del Ueffilo ci saranno il trombonista Gianluca Petrella, Giovanni Guidi al pianoforte, Gabriele Evangelista al contrabbasso e Fabrizio Sferra alla batteria. Questo evento è in collaborazione con Officina del Jazz di Matera. 
Domenica 19 febbraio approderà una terna di fuoriclasse direttamente dagli States: Bill Carrothers Trio.
Il pianista di Minneapolis (che ha collaborato con Buddy DeFranco, Lee Konitz, Gary Peacock, Dewey Redman, Billy Higgins, Toots Thielemans, Dave Douglas) sarà affiancato dal contrabbassista Drew Gress (ha fatto parte dei gruppi di Ralph Alessi, Tim Berne, Uri Caine, Ravi Coltrane, Marc Copland, Fred Hersch, John Hollenbeck) e dal batterista Bill Stewart (che condivide progetti con Joe Lovano, Dave Holland, Pat Metheny, tra gli altri). Bill Carrothers e i suoi sodali presenteranno un eccellente tributo al leggendario trombettista Clifford Brown.
Ancora gli Stati Uniti di scena giovedì 22 marzo con un combo esplosivo e cult: Kenny Garrett 5tet. Il sassofonista di Detroit dividerà il palco con Benito Gonzales al pianoforte, Marcus Baylor alla batteria, Nat Reeves al contrabbasso e Rudy Bird alle percussioni. 
Kenny Garret a soli diciotto anni entra a far parte della Duke Ellington Orchestra diretta da Mercer Ellington. Di seguito, stabilitosi a New York, suona con le orchestre di Mel Lewis e Frank Foster. Nel 1984 registra il suo primo disco da leader per l’etichetta Criss Cross, con Woody Shaw, Mulgrew Miller, Nat Reeves e Tony Reedus. L’anno successivo incide per la Blue Note con il gruppo Out Of The Blue. Parallelamente lavora con Freddie Hubbard. Lascia l’OTB quando Art Blakey lo chiama; cinque mesi più tardi è ingaggiato da Miles Davis. Ha lavorato e inciso, oltre che con Miles Davis, anche con Pat Metheny, McCoy Tyner, Pharoah Sanders, Marcus Miller, Ron Carter, Herbie Hancock, Elvin Jones.
L’Ottava stagione della “Rassegna Jazzitalia” si chiude in bellezza e con un evento unico. Domenica 15 aprile il palco del club gioiese ospiterà un gruppo leggendario: Oregon
Ralph Towner (chitarra, pianoforte, synth, tromba), Paul McCandless (fiati), Glenn Moore (contrabbasso, violino, pianoforte) e Mark Walker (percussioni, sitar, tabla) hanno scritto alcune pagine importanti della musica contemporanea. Gli Oregon hanno influenzato negli anni Settanta numerosi musicisti proponendo una miscela di antiche musiche da camera occidentali e musiche tradizionali, in modo particolare orientali. Nel 1983 entra nel catalogo dell’ECM aprendo a nuovi strumenti elettronici, combinando le tastiere e le batterie elettroniche con gli strumenti acustici già utilizzati. 
Per informazioni: www.ueffilo.com/

Nessun commento:

Posta un commento