venerdì 16 dicembre 2011

Paul Van Kemenade International 4tet al Pinocchio Jazz di Firenze

Sabato 17 dicembre 2011 alle ore 22.00 al Pinocchio Jazz di Firenze è in programma il concerto del Paul Van Kemenade International 4tet con Han Bennink - Ray Anderson - Ernst Glerum. 
Un carico di swing esplosivo, per una performance che si annuncia, mettendo momentaneamente da parte le atmosfere natalizie e buoniste, ricca di sorprese e sorprendente, così come è stato definito il giocoso e alchemico interplay che si sprigiona tra i suoi elementi. Oltre a brillare per la presenza di un artista leggendario come il percussionista Han Bennink, punto di riferimento dell’avanguardia jazzistica europea, fondatore dell' Instant Composers Pool, la formazione, pur se orfana del chitarrista tedesco Frank Mobus, che ha dovuto annullare la tournee per questioni di salute, si compone di una rosa di musicisti di spicco del panorama internazionale: il trombonista americano Ray Anderson, (5 volte vincitore del Down Beat Critics Poll) e i pluripremiati esponenti della scena jazz olandese Ernst Glerum e l' alto sassofonista Paul van Kemenade (classe 1957), leader e compositore di gran parte dei pezzi che verranno eseguiti durante il concerto. 
Paul van Kemenade ha inoltre recentemente ottenuto un ulteriore prestigioso riconoscimento, venendo selezionato dalla rivista Downbeat, dopo "Close Enough", per la seconda volta consecutiva, come uno degli autori dei sei dischi più importanti di tutta la produzione mondiale 2011. Questo gruppo è il risultato dell'esperimento fatto dal Bim Huis di Amsterdam, il principale centro di promozione di musica jazz e improvvisata dell'Olanda, ovvero dare carta bianca ad un sassofonista dell'esperienza e del talento di Van Kemenade. Nasce così nel 1982 una delle band più longeve del panorama europeo, che presto festeggerà i propri trent'anni di storia. 
Per informazioni: www.pinocchiojazz.it

Ecco un video del Paul Van Kemenade Quartet registrato al Festival Stranger than Paranoia 2010:

Nessun commento:

Posta un commento