venerdì 11 novembre 2011

Tutte le donne di Tony Bennett

Sul sito L'Indro è stato pubblicato un bell'articolo con intervista al grande Tony Bennett al secolo Anthony Dominick Benedetto, attore, cantante, artista, nato il 3 agosto 1926 da padre calabrese e mamma abruzzese, è considerato l’ultimo grande ’crooner’ americano, dopo la morte di Frank Sinatra, Dean Martin e Perry Como.

Ecco un estratto dell'intervista:
Ma chi fu a scoprirlo e ad aiutarlo ad entrare nel regno della musica?
“La nota interprete jazz ed attrice di Broadway Pearl Balei mi invitò a cantare in apertura di una sua esibizione al Greenwich Village. Allo spettacolo intervenne anche il comico Bob Hope che mi consigliò di cambiare il mio nome in Tony Bennett” Ti portera’ fortuna, mi disse” E la previsione non tardò ad avverarsi: ’Because of you’ ottenne un altissimo gradimento dal popolo dei juke box, restando al primo posto nelle classifiche per oltre 3 mesi.
“Ebbi l’onore di cantare con l’orchesta di Count Basie con cui ho pubblicato diversi album. Oggi posso dire di aver venduto oltre 50 milioni di records ed altrettanti album. Si vede che la mia musica piace, non ti pare?” In quei giorni Tony aveva appena incontrato la popstar Lady Gaga “L’ho vista per la prima volta accompagnata dalla madre, dal padre e dal fidanzato e chiesi se fosse interessata ad un duetto..Lei mi guardo’ dritto negli occhi e disse ’Faccio cio’ che mi chiedi di fare, sono a tua disposizione.’”. Il crooner riferisce al cronista anche di un piccolo ’incidente’ durante le incisioni “Ero in attesa nello studio di incisione per provare la canzone ‘The Lady is a Tramp’, quando vidi la produttrice Anne Lebowitz ordinare a Gaga di spogliarsi: di colpo mi apparve davanti il magnifico corpo nudo della ragazza. “Sto facendo un servizio per ’Vanity Fair’ – spiegà lei. Io arrossii, ma confesso che malgrado i miei 81 anni sono in grado di apprezzare le bellezze femminili”.
Prima di Gaga, tante sono state le partner di Tony, nella vita privata e sul palcoscenico: dopo il divorzio dalla sua prima moglie, Patricia Beach, si risposò con l’attrice Sandra Grant. Nel contempo canta con Lena Horn e Barbara Streisand. Nel dicembre del 1979, dopo diversi trascorsi nel tunnel della tossicodipendenza, riappare in perfetta forma come ospite d’onore alla cerimonia per i quarant’anni di carriera di Frank Sinatra, esibendosi in alcune delle sue canzoni piu’ celebri. Il sogno di cantare insieme a lui è destinato a non realizzarsi “Un peccato poichè un duetto simile avrebbe superato ogni altro successo - dice Tony - Sinatra si spense nel 1998, avrei davvero voluto esaudire il desiderio del mio ‘paesano’ ricambiando la cortesia da quando, in un’intervista rilasciata da Life nel 1965, aveva detto di considerarmi il piu’ grande cantante dello ’show business’ e di restare incantato ogni qualvolta che mi guardava esibirmi.”
Oggi viaggia insieme al figlio Danny, aspirante musicista, suo ’Salvatore’ dal tunnel della tossicodipendenza e oggi fido manager che controlla il lavoro del prolifico genitore e la sua ingente proprietà: comprese le pitture che da un po’ di tempo occupano le prime piazze e la stampa specializzata è al suo fianco. “Quando la voce fa qualche scherzo”,confessa ”mi ritiro nello studio e vado a pitturare. il pubblico ama le mie opere publico con mia grande soddisfazione - e conclude - Io continuo ad esibirmi e continuerò a cantare finchè ne avro’ la forza.”....
(leggi l'articolo integrale sul sito originario)

Ecco uno straordinario video di Tony Bennett che presenta Watch What Happens e There Will Never Be Another You, registrate live negli studi della NPR lo scorso 29 ottobre.

Nessun commento:

Posta un commento