martedì 8 novembre 2011

Stanley Jordan Live all'Iridium

In una carriera che è partita nel 1985 con un immediato successo sia commerciale che di critica, il virtuoso chitarrista Stanley Jordan ha sempre mostrato una camaleontica personalità musicale di apertura, fantasia, versatilità, rispetto e audace anticonformismo. Sia che si tratti di reinvenzioni audaci di classici capolavori soul o esplorazioni di pop-rock hit, o abbaglianti incursioni jazz e ultra moderne opere di improvvisazione - da solo o in gruppo - Jordan riesce sempre a portare gli ascoltatori in un viaggio senza fiato nell'inatteso.
Nel suo ultimo album per l'etichetta Mack Records Avenue, Friends, Jordan ospita una serie di grandi personaggi: i chitarristi Bucky Pizzarelli, Mike Stern, Russell Malone e Charlie Hunter, la violinista Regina Carter, i sassofonisti Kenny Garrett e Ronnie Laws, il trombettista Nicholas Payton, i bassisti Christian McBride e Charnett Moffett, e il batterista Kenwood Dennard.
I risultati sono veramente eccezionali su pezzi che svariano da Bela Bartok a Katy Perry, un blues e tre classici di jazz che abbracciano swing, cool e jazz moderno. Jordan suona anche il piano in maniera seria in un paio di canzoni, rivisitando il suo primo strumento con ritrovata fiducia e meraviglia.

In questo spettacolare concerto, registrato al celebre club newyorkese Iridium lo scorso 19 ottobre, Jordan è accompagnato da Charnett Moffett al basso e Kenwood Dennard e batteria con special guest Bucky Pizzarelli e Sharon Isbin.

Nessun commento:

Posta un commento