martedì 15 novembre 2011

The Duke Ellington Orchestra a Roma

Appuntamento questa sera alle 20,30 all'Aula Magna dell'Universita' 'La Sapienza' di Roma con The Duke Ellington Orchestra, nell'ambito della stagione dell'Istituzione Universitaria dei Concerti (Iuc). In programma musiche di Duke Ellington e di un'altra leggenda del jazz, Billy Strayhorn, collaboratore, co-autore e alter ego di Ellington.
L'Orchestra, fondata da Paul Ellington, nipote del grande jazzista, e' l'interprete piu' autorevole della musica di 'the Duke', che proprio per il nuovo e inventivo uso della big band ha portato il jazz negli anni Venti del secolo passato a essere considerato una forma d'arte alla pari con altri generi di musica piu' 'nobili'.
Edward Kennedy "Duke" Ellington, compositore, pianista e direttore d'orchestra, e' stato uno dei piu' grandi protagonisti della storia del jazz. La sua carriera e' durata oltre cinquant'anni, durante i quali ha creato piu' di duemila brani musicali, tra canzoni, commedie musicali e musiche per film, oltre ad aver compiuto innumerevoli tourne'e nel mondo intero con la sua big band. Tra i suoi standard ''It Don't mean a Thing (If It Ain't Got That Swing)'' e grandi opere come ''Black, Brown and Beige'', ''Liberian Suite'', e ''Afro-Eurasian Eclipse''. Strayhorn, compositore, arrangiatore e pianista, e' ricordato soprattutto per la sua collaborazione di oltre tre decenni con Ellington, ma e' stato anche autore di pezzi di grande successo, tra cui "Chelsea Bridge", "Lush life" e altri ancora, che entrarono a far parte del repertorio dell'orchestra di Ellington. Il suo "Take the 'A' train" divenne perfino la sigla con cui la big band apriva le sue esibizioni.

Ecco un video della Duke Ellington Orchestra che presenta Caravan, Live a Sofia (Bulgaria)

Nessun commento:

Posta un commento