lunedì 10 ottobre 2011

Steve Grossman all'Universo Jazz Club di Lucca

Dopo le due stagioni – interamente sold out – dedicate a Chet Baker e Bill Evans, riparte sabato 15 ottobre 2011 la programmazione dell'Universo Jazz Club di Lucca, con un cartellone straordinario nel segno di Michel Petrucciani.
La rassegna a lui dedicata dall'Universo Jazz Club si apre sabato 15 ottobre 2011 con il fusion/hard bop di Steve Grossman e Andrea Pozza.
Steve Grossman, sassofonista newyorkese, si afferma sulla scena jazz internazionale all'inizio degli anni '70, suonando e incidendo con artisti come Miles Davis ed Elvin Jones, ai quali negli anni si aggiungono McCoy Tyner, Barry Harris, Michel Petrucciani e molti altri. Ha all'attivo una ventina di album, e attualmente si esibisce principalmente in Europa e Stati Uniti.
Andrea Pozza, pianista dal talento estremamente precoce, può vantare una vasta attività live e in studio con nomi come Chet Baker, Gianni Basso, Tullio DePiscopo, Al Grey, Sal Nistico, George Coleman, Eliot Zigmund, Dick De Graaf, George Robert e molti altri.
Il concerto di sabato 15 ottobre si terrà nel Salone dell'Hotel Universo in piazza del Giglio a Lucca, con inizio alle ore 21.30. 
La rassegna proseguirà il 12 novembre 2011 con Peter King, 'Musicista dell'anno' per la BBC e membro – tra le altre – della band di Ray Charles, accompagnato da Daniele Gorgone (pianoforte), Massimiliano Rolff (contrabbasso) e Adam Pache (batteria).  Il 17 dicembre 2011 andrà in scena la creatività dei Miss Marple Music Investigations, un quartetto veneto composto da Alice Testa (voce), Marco Ponchiroli (pianoforte), Lorenzo Conte (basso) e Luca Colussi (batteria), in un percorso imprevedibile tra i generi musicali. Il 7 gennaio 2012 sarà la volta di Philippe Petrucciani, chitarrista jazz fratello di Michel, che suonerà con Alessandro Collina (pianoforte) e Giovanni Sanguineti (contrabbasso). Nella stessa occasione Alceste Ayroldi, docente, produttore e direttore artistico di livello internazionale, proporrà un percorso attraverso la storia della censura nel jazz, dagli anni 20 a oggi. Il 18 febbraio 2012 si esibirà Stefano Cocco Cantini, sassofonista e compositore che vanta collaborazioni con Michel Petrucciani, Chet Baker, Paolo Fresu, Phil Collins e molti altri. Con lui Gianluca Tagliazucchi (pianoforte), Luciano Milanese (contrabbasso) e Carlo Milanese (batteria). La rassegna si concluderà sabato 24 marzo 2012 con il trombettista statunitense Tom Kirkpatrick, erede riconosciuto del bebop di Charlie Parker e Dizzy Gillespie, con Daniele Gorgone (pianoforte), Massimiliano Rolff (contrabbasso) e Vittorio Sicbaldi (batteria).
Per informazioni: www.universojazzclub.com/

Nessun commento:

Posta un commento