domenica 25 settembre 2011

Nuovo album di Miguel Zenon

Il sassofonista Miguel Zenon ha da poco pubblicato per l'etichetta Marsalis Music il suo ultimo album Alma Adentro: The Puerto Rican Songbook, una raccolta di classiche canzoni del suo paese Porto Rico.
L'album è costituito di 10 canzoni popolari scritte dai più importanti compositori portoricani, nel quale l'altosassofonista è accompagnato dal suo quartetto con Luis Perdomo al piano, Hans Glawischnig al contrabbasso e Henry Cole alla batteria, più un orchestra di 10 elementi diretta dal compositore e pianista argentino Guillermo Klein.
Ad un primo ascolto l'album mostra dei risultati un pò alterni, derivanti secondo me sopratutto dalla difficoltà di rendere in un buon jazz, le canzoni di musica popolare.  
Tra le note più interessanti ci sono certamente alcune splendide melodie, con le caratteristiche sonorità calde e pastose tipiche della musica latina ed il grande playing di Zenon all'alto sax, il cui sound è predominante in tutto l'album.
Tra le cose meno convincenti si osserva una certa monotematicità nelle sonorità che, ad un ascolto prolungato, rende l'album un pò noioso, quindi la presenza dell'orchestra (che personalmente non amo) che alle volte diventa troppo predominante e a momenti francamente insopportabile.
Tra i pezzi più riusciti dell'album c'è soprattutto Juguete, lo splendido e brioso opening-track nel quale è meglio riuscita la fusione tra jazz e musica popolare, dove oltre al solito brillante sax di Zenon si evidenzia uno strepitoso assolo del pianista Luis Perdomo.
Tra gli altri pezzi degni di nota citerei la piacevole melodia di Silencio e Perdon nel quale il magico sax di Zenon rende al meglio la calda e frizzante melodia del pezzo.
Quello che colpisce però in quest'album è indubbiamente l'approccio affettuoso e profondamente personale che Zenon porta alla "sua" musica. Come il sassofonista ha recentemente dichiarato in una intervista "This was not just about melodies and harmonies, there was a deeper, more emotional connection here. I grew up with these songs and they all had a very special and lasting effect on me.” 

Ecco il video di Tiemblas registrato lo scorso 11 luglio al Jimmy Glass Jazz Bar di Valencia 

Nessun commento:

Posta un commento